Grosseto Centro Storico

Grosseto, Centro Storico

Grosseto città murata:

Nel reticolo della città moderna si disegna il centro storico completamente racchiuso entro una elegante e possente cinta muraria a pianta esagonale con angoli difesi da bastioni di forma poligonali, ciò lo isola quasi completamente rispetto al resto della città, fatta eccezione per l’area di Porta Nuova dove nel corso dell’Ottocento fu demolita la porta cittadina, riempito il terrapieno del fossato e abbattuto un piccolo tratto di cortina muraria.

La ricostruzione rinascimentale:

Le mura più antiche volute a partire dal XII secolo dagli Aldobrandeschi furono abbattute nel 1335 dopo l’assoggetamento a Siena. L’attuale centro storico è il risultato della ricostruzione rinascimentale (fine del XVI secolo) delle mura, da parte di Francesco I dei Medici, durante la quale assunsero un perimetro maggiore che allargò la superficie del centro storico cittadino rispetto al tessuto urbano medievale; tuttavia, la realizzazione delle Mura Medicee comportò l’abbattimento di molti edifici di epoca medievale, tra cui anche alcuni complessi religiosi, che sorgevano al di fuori del preesistente centro cittadino, lungo il perimetro dove poi è sorta l’attuale cinta muraria bastionata a forma di stella.

Grosseto Fortezza

Grosseto, la Fortezza

L’intervento di Leopoldo II:

Nel 1835 Leopoldo II d’Asburgo-Lorena, Granduca di Toscana,  forte sostenitore della bonifica della Maremma, tanto da essere soprannominato affettuosamente “Canapone” e ricordato dai Grossetani con un monumento scultoreo collocato in Piazza Dante, fece demolire gran parte dei posti di guardia situati sui bastioni, ingentilendo l’aspetto dell’intero circuito murario che fu trasformato in passeggiata pubblica alberata e messo a disposizione della cittadinanza grossetana.

Un centro a misura umana:

Nonostante l’ampliamento di epoca rinascimentale, il centro storico di Grosseto, che racchiude la maggior parte dei monumenti grossetani di rilievo, risulta ancora oggi di dimensioni piuttosto raccolte e contenute che consentono di poterlo visitare facilmente a piedi, grazie anche alla chiusura al traffico privato e alla sistemazione a isola pedonale.
Recenti interventi di restauro hanno riportato l’intera cerchia muraria agli antichi splendori; si conservano tuttora gallerie di servizio, magazzini e ridotti. Ambienti e percorsi sono pavimentati con mattoni a spina di pesce.

Grosseto Cassero Senese

Grosseto, Cassero Senese

Il Bastione Fortezza:

Di notevole rilievo il Bastione Fortezza, situato al vertice nord-orientale delle Mura. Il baluardo, edificato nella seconda metà del Cinquecento  durante i lavori di ricostruzione delle mura, si presenta con una caratteristica forma pentagonale ed è costituito al suo interno da due bastioni secondari rivolti verso il centro storico cittadino, il Bastione della Vittoria e il Bastione di Santa Lucia: quest’ultimo delimita l’imponente mole del Cassero Senese.
Questa intera sezione della cinta muraria, chiamata in passato “Cittadella”, ospitò il Distretto Militare dalla metà dell’Ottocento fino alla fine della Seconda guerra mondiale. Recentemente, è stato completato un restauro dell’intera area che, dopo le opere di riqualificazione, è stata traformata in un centro culturale ed espositivo, sede di numerose rassegne.

Una buona idea visitare questa storica città soggiornando nel nostro vicino albergo di Grosseto , ad un prezzo economico.

Grosseto Centro Storico disegnato

Grosseto, Centro Storico disegnato